Cortile – Corridoio Angioino

Le due campate oggi visibili appartengono in realtà ad un sistema di corridoio coperto che un tempo raggiungeva le sale del castello poste a sud (Sala del Trono), e che fu poi sostituito nel XVIII secolo con un peristilio, di cui restano solo pochi segni nel terreno. La sua architettura è caratterizzata da strette volte archiacute, che poggiano su mensole con capitelli decorati da foglie longilinee. Oggi conosciuto come Corridoio Angioino, deve il suo nome proprio alla presenza nella chiave di rinforzo degli archi di un medaglione con incisi i gigli di Francia e lo stemma di famiglia, ma l’architettura rimanda alle costruzioni Sveve, e non è quindi da escludere che possa far parte della struttura di origine federiciana.
Alla destra del corridoio si apre il grande cortile del Castello, che mantiene visibili i resti di diverse età e dominazioni.

corridoio


Il Castello [display-posts category=”CASTELLO”]